Brunello al top ed export in crescita per la Toscana enoica

La Toscana del vino e Montalcino con il suo Brunello, si stanno movendo velocemente verso un nuovo record nell’export: nei primi 9 mesi 2012, infatti, le vendite sui mercati esteri sono cresciute del 6,8% sullo stesso periodo del 2011 e, considerando che le esportazioni dell’ultimo trimestre pesano per il 30-31% sul totale, il commercio del vino toscano potrebbe superare, per la prima volta, quota 700 milioni di euro. In questo contesto, a dir poco positivo, considerato il periodo di crisi mondiale, in questi giorni a Siena arrivano buyer da tutto il mondo, pronti ad assaggiare i vini vincitori – ben 530 vini per 322 aziende – della “Selezione dei vini di Toscana”, l’evento biennale tenutosi ad ottobre a Siena, promosso da Toscana Promozione e organizzato da Enoteca Italiana e dall’Associazione Enologi Enotecnici Italiani. E qui Montalcino e la Castello Banfi, sbancano. Un concorso enologico, giunto ormai alla sua decima edizione, nato con l’obiettivo di selezionare e premiare i migliori vini toscani per creare un vero e proprio paniere dell’eccellenza da utilizzare in azioni di promozione in Italia e all’estero. E Stati Uniti, Canada, Russia, Brasile e Cina, i mercati più importanti per l’export enoico italiano, arrivano a Siena per incontrare il meglio del vino “Made in Tuscany” in occasione della due giorni che si tiene nel caveau di Enoteca Italiana.
Nella classifica dei TOP 100 della X “Selezione dei Vini di Toscana”, la provincia più premiata è stata Siena, con 38 etichette, seguono Firenze con 30, Grosseto a 12 e Arezzo a 10. A livello comunale, guida Montalcino con 12 premi, davanti a Montespertoli a 8, Cortona e San Gimignano con 7. In assoluto è la Castello Banfi, una delle cantine leader del terriotorio del Brunello, la più premiata con ben 4 etichette. Un’occasione questa di Siena, insieme alla fiorentina “Buy Wine” (di scena il 14 e 15 febbraio, evento “b2b” di Toscana Promozione), che farà incontrare 282 produttori della Regione con 211 buyer di tutto il mondo, per far conoscere le migliori eccellenze toscane da sempre simbolo di fascino dell’“Italian style”, grazie alla loro qualità e alla molteplicità dei vitigni fortemente legati al territorio di origine, che fanno della Toscana un giacimento di sapori unico al mondo.

Lascia un Commento